Counselling e relazione d'aiuto

Tutti attraversiamo momenti difficili. Il Counselling è un sostegno professionale per chi è in una situazione di crisi ed è momentaneamente bloccato

 

Il Counselling si rivela utile per tutte quelle persone che non hanno disturbi mentali gravi (ad es. psicosi), ma che, in un particolare momento di crisi, sentono l'esigenza di un aiuto professionale.

In questo nuovo tipo di concezione chi chiede aiuto è denominato "cliente", non "paziente" in quanto, non c'è un malato da curare, ma una persona che è momentaneamente bloccata, frenata.

Il Counsellor è un professionista che è in grado di fornire consulenze di aiuto in merito a:

Il Counsellor lavora con clienti individuali, coppie, famiglie, gruppi e organizzazioni.

 

Il processo di Counselling si caratterizza come un intervento a breve e medio termine effettuato con un professionista altamente qualificato e preparato.

Modalità di attuazione:

 

Requisiti formativi ed esperenziali

Non ci si può improvvisare Counsellor, anzi è bene diffidare di chi s'improvvisa o non ha formazione adeguata. 

Il Counsellor professionista deve infatti possedere numerosi requisiti formativi ed esperenziali, quali:

 

 

La figura professionale del Counsellor nasce in America intorno agli anni “30. In Italia, a partire dagli anni "70, vengono formate persone alla difficile professione della "relazione d'aiuto", il termine "Counselling" inizia a circolare dagli anni "90.

 

Gli ambiti d’intervento del Counsellor sono molteplici:

a cura del dr. Paolo Danza, Counsellor professionista

 

Per approfondimenti sul Counselling segui queste pagine

Bibliografia sul Counselling

Link utili sul counselling

testimonianze di persone che hanno usufruito di Counselling